CURRICULUM VITAE




Francesco Maria Moncher - Pianista

Nato a Rovereto si è avvicinato alla musica fin da bambino con la scoperta del “cantare insieme” nel coro Anzolim de la Tor, del quale dal 2008 è vicedirettore. Ha iniziato lo studio del pianoforte secondo i precetti della famosa “Scuola pianistica napoletana”. Nei primi anni di Conservatorio ha studiato con E. Strabbioli, allievo di Vidusso, conseguendo il Diploma Accademico di I° e II° livello con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale presso il Conservatorio F. A. Bonporti di Trento sotto la guida di N. Antoniacomi (allieva di Fiorentino), L. Di Paolo e R. Pegoraro (allievi di Aldo Ciccolini). Ha proseguito gli studi all’estero diplomandosi a pieni voti nel “Master of Arts in Spezialisierter Musikalischer Performance Solist” della Hochschule di Basilea (iscritto nella classe di F. Gamba) e frequentando i corsi di pianoforte e musica da camera della “Anton Bruckner Privatuniversität" di Linz (Austria) e del “Conservatoire Royal” di Liegi (Belgio).

A fianco al percorso accademico nel 2004 ha iniziato un lungo perfezionamento con il grande Aldo Ciccolini, che per lui è divenuto un importante “padre musicale”. Con lui ha affrontato il repertorio a 360 gradi, “vivendo a bottega” nella sua magica casa piena di arte a Parigi durante un periodo di dieci anni. Il Maestro ha descritto Francesco come un ”cesellatore di immagini poetiche” e come “l’unico” tra i suoi allievi ad aver appreso da lui fino in fondo l’arte della “ditteggiatura” come lui la intendeva.

Ha suonato come pianista solista con numerose orchestre tra cui la "Haydn" di Trento e Bolzano, l’orchestra giovanile “Luigi Cherubini” fondata da Muti, la "Junge Philarmonie Salzburg”, la "World Youth Orchestra”, la “Sinfonieorchester Basel” e l’orchestra “Reino de Aragón”. Nel corso dei suoi studi accademici ha affrontato anche la pratica del violoncello e del canto con lo scopo di arricchire la profondità del respiro musicale e del fraseggio. Ha cantato come tenore solista con l’orchestra “I Filarmonici” di Trento, con la “Mozart Boys & Girls” di Rovereto, con l’Orchestra Carlo Coccia di Novara e con l’Orchestra della Pasqua Musicale Arcense.

A sedici anni ha vinto il primo premio assoluto al Concorso Nazionale di musica da camera "Città di Grosseto", come solista ha poi vinto il Premio Nazionale della Arti - sezione Pianoforte e il Premio Web nella IV edizione del Concorso Pianistico Internazionale "Repubblica di San Marino". Ha registrato musiche pianistiche e cameristiche per Radio2 e in collaborazione con la Scuola Musicale il Diapason ha inciso un disco nel 2016 con musiche di Rolando Lucchi e Roberto Caberlotto.

Ha ricoperto il ruolo di docente di pianoforte e musica d’insieme presso la Scuola Musicale Alto Garda per diversi ani ed è ora docente nei corsi musicali del Corpo Bandistico di Riva del Garda dove dirige e cura la preparazione dell’ “Orchestra delle Metamorfosi” da lui fondata nel 2010.

Nell’estate del 2014 ha avuto l’onore di essere scelto dal Maestro Ciccolini per insegnare a fianco a lui come assistente nei corsi internazionali di perfezionamento di “musicaRivafestival”, proprio dove lo aveva incontrato per la prima volta. Nel 2016 ha fondato assieme alla soprano Maria Pia Molinari la compagnia Filodrammatica l’Arte delle Muse dove ricopre il ruolo di maestro del coro e coregista, attualmente è docente di pianoforte presso la Scuola Musicale Il Diapason di Trento e collabora con il Conservatorio di Trento e Riva del Garda come maestro accompagnatore.